Viessmann

Pannelli solari termici, come scegliere quelli più adatti per risparmiare con l’energia del sole

  • pannelli solari termici

Pannelli solari termici

L’utilizzo delle fonti rinnovabili è sempre più diffuso e riveste sempre maggiore importanza in un’ottica di sostenibilità ambientale e di risparmio sui costi di gestione. È necessario che a tali tematiche venga attribuito il giusto peso, così come è necessario che le famiglie imparino a orientarsi verso soluzioni che consentano di ridurre il costo delle bollette e aumentare il valore di mercato delle proprie abitazioni. Anche l’Unione Europea promuove le energie alternative con il Piano Clima 20-20-20, il cui obiettivo principale consiste nella riduzione sostanziale (entro il 2020) delle emissioni di CO2 e di altri gas serra, a fronte di un aumento proprio della quota di energia fornita da fonti rinnovabili e di una maggiore efficienza energetica dei dispositivi. Tra le tecnologie disponibili per il raggiungimento di tale obiettivo ci sono i pannelli solari termici che, a differenza di quelli fotovoltaici, utilizzano l’energia solare per produrre acqua calda, sia come integrazione al riscaldamento sia per uso sanitario. Viessmann è leader in questo settore e produce i pannelli solari termici nello stabilimento di Faulquemont in Francia. Della gamma attualmente proposta fa parte Vitosol 200-FM, frutto della tecnologia più evoluta. E‘ infatti il pannello solare termico piano primo al mondo con l’innovativo brevetto antistagnazione ThermProtect, che previene dalle elevate temperature, evitando il fenomeno della stagnazione e garantisce endo la massima affidabilità nel tempo. La superficie captante è ricoperta da uno strato di diossido di Vanadio, che modula la quantità di energia trasmessa o riflessa in funzione della temperatura raggiunta, quindi dei consumi dell’utenza.
  • pannello solare vitosol viessmann

Pannelli solari termici Vitosol di Viessmann

I pannelli solari termici piani Vitosol 100 e Vitosol 200-FM di Viessmann rappresentano un importante contribuito relativo alla copertura delle quote minime di energia RES (quote di energia da foni rinnovabili obbligatorie sui nuovi edifici) e contribuiscono a evitare eventuali disagi derivanti dal sovradimensionamento degli impianti solari termici comuni. Il pannello dispone di una superficie lorda di 2,51 m² ed è disponibile anche nella versione a integrazione tetto. L’azienda realizza anche pannelli solari sottovuoto: novità 2017 è l’introduzione della gamma di Vitosol 300-TM, dotato di dispositivo ThermProtect brevettato Viessmann che protegge l’impianto solare dal surriscaldamento assicurando così una maggiore durata. I pannelli solari sottovuoto sfruttano il principio della trasmissione di calore heat pipe, basandosi sull’evaporazione e sulla condensazione del fluido presente nei tubi dei pannelli stessi. Tali tubi si possono ruotare in funzione dell’esposizione solare. L’efficienza dei pannelli sottovuoto supera anche del 15-20% quella dei pannelli piani; i vantaggi sono evidenti soprattutto durante la stagione fredda in quanto si ha una minore dispersione del calore e si mantengono buone prestazioni anche con scarso irraggiamento solare e basse temperature esterne. Inoltre, tutti i pannelli solari termici sottovuoto danno una maggiore possibilità di installazione, ad esempio in facciata.
  • pannelli solari vitosol

Come scegliere i pannelli solari

La scelta dei pannelli solari non può prescindere dalla consulenza di un tecnico qualificato. I Partner per l’Efficienza Energetica Viessmann sono installatori qualificati a cui rivolgersi perché installano e dimensionano l’impianto solare tenendo conto di una serie di varianti fra cui le caratteristiche dell’abitazione, la zona climatica, l’orientamento e l’inclinazione del tetto, il numero di persone che compongono la famiglia. A quest’ultimo proposito, per ogni persona si consumano mediamente dai 30 ai 50 litri di acqua al giorno. L’impianto solare funziona tutto l’anno e ciò significa che, grazie ad esso, si riduce in modo significativo l’utilizzo della caldaia. E‘ anche possibile non usarla affatto per lunghi periodi, all’incirca 6-8 mesi a seconda della zona climatica. Presupponendo il fabbisogno di una famiglia media di 3 o 4 persone già in possesso di una caldaia anche istantanea, l'abbinamento per esempio con pannello solare Vitosol 200-FM e bollitore Vitocell permette di ottenere acqua calda in grado di soddisfare le esigenze personali e, in questo modo, si può usufruire anche delle detrazioni fiscali fino al 65%. I tempi di ammortamento in questo caso sono di 4/5 anni. Un’altra combinazione ottimale, nel caso di sostituzione anche della caldaia, è quella dei pannelli solari termici Vitosol 200-FM, del bollitore Vitocell e della caldaia a condensazione Vitodens 200-W. Questo abbinamento consente di ottenere grandi vantaggi, per esempio quello di gestire l’impianto solare attraverso la regolazione della caldaia, e di gestirla attraverso smartphone.